Tentata rapina con ostaggi: tre pregiudicati in manette

Sono due uomini e una donna i tre rapinatori arrestati dagli uomini della mobile romana che, il 31 gennaio, tentarono un colpo alle Poste di Genzano, ma che, dopo l’intervento degli agenti, riuscirono a fuggire utilizzando la volante della polizia, facendosi scudo con 2 donne. Tutti e tre hanno precedenti penali: si tratta di Franco e Fabrizio Muscarà, padre e figlio, di 53 e 29 anni, e di Francesca Scarano di 41. I rapinatori, dopo essersi sbarazzati della volante, a bordo di un’Opel Astra, poi risultata intestata a Franco Muscarà, rimangono coinvolti in un incidente sulla Nettunense. Due di loro, i Muscarà, vengono soccorsi dai due donne e accompagnati all’ospedale, dove però non entrano per farsi curare dandosi alla fuga. Il terzo rapinatore, Scarano, invece entra in un bar per pulirsi dalle ferite: la scena è ripresa dalle telecamere, grazie alle quali gli agenti riescono ad arrestarlo poco dopo. Stessa sorte per Fabrizio Muscarà, bloccato nei giorni successivi alla tentata rapina. Giovedì, infine, è finito in manette anche il padre, Franco, tradito dalla passione per il gioco.

Annunci
Altri articoli