Tentativo di rapina, ucciso cacciatore

Antonio Giovinazzo, di 35 anni, ucciso a
S. Giorgio Morgeto, nel reggino. I banditi hanno bloccato la sua auto e quella di altri tre cacciatori: portati via i fucili

Reggio Calabria - Un cacciatore, Antonio Giovinazzo, di 35 anni, è stato ucciso stamani a S.Giorgio Morgeto, nel reggino, durante un tentativo di rapina dell'arma. Giovinazzo, originario di San Giorgio Morgeto, era residente a Polistena. Gli aspetti della vicenda che ha portato all'omidicio non sono ancora chiari.

Giovinazzo era in compagnia di un gruppetto di compaesani tutti cacciatori come lui. Il gruppo si era recato per una battuta di mattina presto in contrada Ambesi tra i comuni di Cittanova e Polistena e non a San Giorgio Morgeto come riferito in precedenza. Sul luogo dell'omicidio si è recato per un sopralluogo il magistrato di turno della procura di Palmi, Enzo Bucarelli.

E' stato colpito a morte mentre tentava di sfuggire ai malviventi. Giovinazzo, che era a bordo della sua Fiat Tipo e precedeva un'altra vettura, è stato colpito alla tempia sinistra ed è morto sul colpo. I rapinatori che avevano cercato di bloccare la macchina hanno sparato con un fucile a pallettoni. Subito dietro l'auto della vittima c'era una Fiat Panda con altri tre cacciatori che si sono fermati e sono stati fatti scendere dalla vettura. I malviventi si sono impossessati di quattro fucili semiautomatici e un fucile sovrapposto e si sono allontanati a bordo della Panda dei cacciatori rapinati. Immediatamente sono scattate le ricerche da parte dei carabinieri che sono in corso anche con l'ausilio di un elicottero alzatosi in volo da Vibo Valentia.