Il teologo Mondin: «Un invito a riflettere sul valore della vita»

Carlo Casini, presidente del Movimento per la Vita, ha pochi dubbi: «Se non c'è una particolare insistenza sull'orrore e sui dettagli macabri, allora che male c'è?». Questo il suo commento sulla decisione del Gazzettino di pubblicare in prima pagina la foto del bimbo che Jennifer portava in grembo da 9 mesi e che avrebbe dato alla luce tra una settimana. «Perché non pubblicarla - chiede Casini - se serve a confermare nella coscienza collettiva che anche quello era a tutti gli effetti un essere umano, può produrre un effetto positivo». Per Casini, tuttavia, dal punto di vista giuridico non si può parlare di duplice omicidio. «Anche un’immagine, per quanto cruda possa essere - sostiene padre Giovanni Battista Mondin, teologo moralista tra i più apprezzati - può indurre ad una seria riflessione sul valore della vita e sulla brutalità di un crimine orrendo. Lo scopo - ha aggiunto il religioso - di quella fotografia a mio parere non è quello di fare pubblicità o di choccare. Piuttosto è quello di fare riflettere».