Teppista fermato per un’infrazione: picchia vigile e minaccia il collega col pitbull

Un vigile messo ko a suon di pugni; il collega tenuto a bada da un pitbull minaccioso, fatto scendere dalla macchina dal padrone. Un’aggressione avvenuta sotto gli occhi increduli di tanti passanti, che però si sono guardati bene dal difendere i due agenti di Baranzate. Tutto ha avuto inizio nel primo pomeriggio quando i due vigili nei pressi dell’incrocio fra la via Manzoni e la via Sauro, notano l’arrivo di un’automobile che aveva effettuato un sorpasso pericoloso. A bordo, un giovane e al suo fianco il pitbull. Gli agenti lo fermano e gli chiedono i documenti;l’altro se la prende con i due agenti, e quando uno dei ghisa gli consiglia di moderare i toni, l’automobilista si scaglia contro, colpendolo a pugni. L’inaspettata reazione coglie di sorpresa l’altro vigile che cerca di aiutare il collega. Ma prima che possa farlo, l’energumeno apre lo sportello della macchina e fa scendere il cane con fare non certo amichevole. Poi, fugge. Ma grazie al numero di targa l’aggressore è stato individuato e denunciato.