Teradata Previsioni accurate con le banche dati

Non per tutti la crisi è fonte di preoccupazione. Per un’azienda come Teradata, la più grande società del mondo che fornisce unicamente soluzioni di data warehousing e applicazioni analitiche per il miglioramento dei processi decisionali delle aziende, può rappresentare un’opportunità. Del resto i dati del primo trimestre della società confermano questo trend positivo: l’utile per azione è infatti salito del 13% rispetto allo stesso periodo 2008. In effetti il data warehouse si sta dimostrando un potente strumento a disposizione delle aziende per eseguire analisi dettagliate dei propri dati e formulare previsioni legate al business, utilissime soprattutto in un momento di turbolenza economica come quello attuale.
«Moltissime aziende stanno affrontando in pieno la crisi economica. Per questo i leader aziendali devono poter disporre di una visibilità completa, affidabile e realistica del proprio business ora più che mai». Lo ha detto Hermann Wimmer, presidente di Teradata Europa, Middle East e Africa in occasione della conferenza internazionale di Istanbul dove una serie di relatori qualificati hanno spiegato i motivi per cui le aziende hanno sempre più necessità di elaborare in maniera veloce e affidabile i loro dati. «Non c’è dubbio - ha spiegato ancora Wimmer - che le attività di enterprise intelligence si traducano in nuove opportunità di business, mettendo a disposizione di chi deve prendere decisioni strumenti per l’analisi e la visione strategica». Teradata ha anche annunciato una importante partnership con Sap per fornire ai clienti soluzioni integrate e scalabili per la gestione dei dati aziendali. Quanto al prossimo trimestre 2009 Wimmer ritiene che Teradata, società che in Italia ha clienti importanti come Unicredit, avrà nuove opportunità di business sempre grazie ai suoi prodotti che permettono di migliorare l’efficienza dei processi aziendali.