Termini Imerese: graffitaro di 18 anni precipita dal muro e muore

Con due amici stava dipingendo sulla parete di una fabbrica chiusa

Salito sulla parete di uno stabilimento industriale abbandonato, è precipitato dall'altezza di circa cinque metri. Così è morto a Termini Imerese Luca Aiello, un «graffitaro» di 18 anni, che con due amici cercava di realizzare scritti e disegni sul muro dell'ex fabbrica Olis nella zona portuale.
Sono stati gli altri due compagni a soccorrere il giovane e a portarlo in ospedale. Ma per Aiello non c'è stato nulla da fare. Nella caduta aveva riportato lo squarcio del torace. È morto poco dopo il ricovero.
Aiello era molto conosciuto a Termini Imerese. Gli amici che hanno aperto su Facebook un gruppo a suo nome lo definiscono un «caro ragazzo» e una «brava persona».
La Procura della Repubblica ha aperto un'inchiesta per accertare le circostanze dell'incidente.