Per il termometro siamo già a luglio: 30 gradi

Primavera addio. Siamo piombati nella piena estate: 29 gradi all’ombra, ieri pomeriggio. Al sole oltre i 30. «Ovvero temperature da primi di luglio» ha confermato Andrea Giuliacci del centro meteo Epson». La media stagionale di questi giorni conta ben sette gradi in meno, termometro sui 22-21 e non certo a sfiorare i 30. Si viaggerà così, sole splendente e aria calda, fino a lunedì quando si ripresenteranno gli acquazzoni. «Dopo il fine settimana estivo, lunedì arriveranno nuvole e pioggia - è la previsione di Giuliacci -. Di conseguenza le temperature caleranno di 4 o 5 gradi». Ma la pioggia non durerà, assicura l’esperto e da martedì il cielo tornerà sereno. Le temperature tuttavia ci sembreranno più miti, più primaverili e meno estive. Come sarà l’estate milanese? «Torrida - anticipa Andrea Giuliacci -. Purtroppo si sono verificate le situazioni delle estati più calde, ’94, ’98 e 2003: il riscaldamento delle acque del Pacifico è durato tanti mesi e questo porterà il gran caldo sul Mediterraneo».