Termovalorizzatore e diossina Vogliamo risposte precise

Oggi pomeriggio in una tv locale genovese si discuteva di rifiuti e di termovalorizzatori. Il risultato relativo alle emissioni era questo. Negli impianti di Brescia, di Piacenza i valori sono entro i termini di legge. Bella e pilatesca risposta. Nessuno ha chiesto “a Brescia bruciando 700.000 tonnellate all’anno di rifiuti quanti grammi di diossina si producono? In valore assoluto” .
Poi si confronti detto valore con il valore di grammi di diossina di Seveso. Si consideri che ogni anno c’è un aumento di questo valore. Oggi qual è il valore di diossina a Genova e quanto sarà nelle varie ipotesi di invio totale o parziale al termovalorizzatore? Sono ansioso, come molti altri, di conoscere la risposta dei nostri saputi amministratori.
Centrali a carbone: radioattività. Diversi anni or sono il C.n.r. pubblicò una memoria nella quale si diceva che l’inquinamento radioattivo di una centrale nucleare ben condotta è inferiore a quello di una centrale a carbone.
Infatti una centrale a carbone produce ceneri e metalli pesanti radioattivi. A Genova Sampierdarena in un anno quanti chilogrammi di ceneri si producono, di quale carica radioattiva sono dotati e ... dove si smaltiscono tali ceneri? Qualcuno risponderà senza svicolare? Cordiali saluti e grazie.