Terna trasforma linee elettriche in cavi interrati

Tra la Valcamonica e la Valtellina scompariranno 160 chilometri di linee e tralicci obsoleti, che saranno trasformati in cavo interrato per complessivi 110 chilometri di rete elettrica a 220 kw e 132 kw. È questo il progetto di Terna, presentato ieri a Darfo Boario Terme dal presidente Luigi Roth, alla presenza, tra gli altri, anche del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Enrico Letta. Il progetto, che prevede un investimento di 155 milioni, ha come obiettivo quello di mitigare l’impatto ambientale e migliorare la qualità del servizio elettrico per le imprese e per i cittadini. Un accordo di programma è infatti stato sottoscritto oltre che da Terna, dal ministero dello Sviluppo economico, dalla Regione Lombardia, dalle province di Brescia e Sondrio, dalle comunità montane della Valcamonica e della Valtellina e da tutti i comuni attraversati dalla rete compreso il parco dell’Adamello.