Terragona racconta la sua storia

Riconosciuta dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità, la città di Tarragona celebra con numerose proposte culturali, fino al prossimo 21 gennaio 2009, l’anno giubilare in memoria del primo vescovo San Fruttuoso e dei suoi due diaconi, Augurio e Eulogio, arrestati per non avere accettato le decisione dell’imperatore Decio e condannati al rogo. A inaugurare le numerose manifestazioni, il 24 aprile sarà allestita, al Museo de Historia, un’interessante esposizione di documenti storici, senza dimenticare di inserire nell’agenda l’appuntamento, a giugno, con la suggestiva messinscena de La Pasiòn de San Fructuoso, che sarà presentata nell’Anfiteatro dove venne cremato il vescovo.
Oltre ai percorsi guidati tra i vari luoghi di culto della città, durante i quali sarà possibile fare sosta anche alla Necropoli di Tarragona dove furono seppelliti il Santo e i suoi diaconi e al mausoleo di Centcelles, i festeggiamenti per l’anno del Giubileo rappresentano una ghiotta occasione per conoscere anche la tradizione dei sapori della città catalana. Come il percorso enogastronomico ruta del vino y del cava del Panedés, ovvero dello spumante spagnolo, senza lasciarsi sfuggire il fascino della Costa Dorada e il parco divertimento di Port Aventura che, a 10 chilometri dal centro della città, offre una parentesi ludica ricreativa per i turisti.
Situata ad un’ora dall’aeroporto di Barcellona e a un’ora e mezzo dallo scalo di Girona, Tarragona offre la possibilità di soggiornare a prezzi accessibili come l’Hotel Astari dove, potendo avvalersi della tariffa speciale Expedia, una notte in camera standard con colazione completa costa 82,00 , mentre al Tarragona, una notte in standard matrimoniale, colazione non inclusa, ne costa dodici in meno: 70.