Terrazza, ristorante e musica: un «Covo» da mille e una notte

(...) a Santa Margherita Ligure, lasciando gli invitati - seicento persone, se non di più - a lume di candela per buona parte della cena e con il disappunto dei più freddolosi perché, oltre alla musica, si sono spenti anche i funghetti che servono a riscaldare gli ambienti. «Sono cose che non dovrebbero succedere - sospira all’indomani il gestore del locale Stefano Rosina -. Ma alla fine è andato tutto bene». La luce è ripartita, la musica ha ricominciato a riempire il locale e sono iniziate le danze, fino a notte fonda. Come se quell’incidente a inizio serata non fosse nemmeno mai accaduto.
Ma ecco le novità proposte per questa stagione estiva 2011. Prima fra tutte, il ritorno del Covino, ovvero la riapertura della parte alta del locale con una vista mozzafiato sul mare. «La nostra intenzione - prosegue Rosina - è quella di riportare il Covino agli antichi fasti del passato». Sarà la zona più chic ed elegante del Covo, con tanto di ingresso separato e accessibile direttamente dal piazzale esterno, una tensostruttura di dodici metri per dodici per coprire tutta la superficie che farà sia da terrazza per gli aperitivi sia da ristorante a «cinque stelle». Una cosa in grande stile, promette il gestore, con personale in divisa, musica dal vivo e dj fino a notte.
L’altra novità è il Covo Garden, la passeggiata a picco sul mare riaperta e messa a disposizione dei clienti che funzionerà di giorno dalle 10 alle 20 con il chiosco che servirà aperitivi, bevande, piatti freddi e di notte come angolo in cui prendere un attimo di respiro lontani dalle piste da ballo. E allora non resta che aspettare il prossimo appuntamento con l’apertura del Covino, sabato 21 maggio.