Il terremoto colpisce l'isola di Rodi: un morto

Una donna ha perso la vita nel tentativo di fuggire dal terremoto di magnitudine
6,3 che ha colpito l’isola di Rodi. L'epicentro a circa 70
chilometri a sud dell’isola, a una profondità di circa 13 chilometri

Rodi - Una donna ha perso la vita a causa del terremoto di magnitudine 6,3 che ha colpito l’isola di Rodi, a sud-est della Grecia, secondo quanto riferito oggi dai funzionari, ma non ci sarebbero altre vittime o danni.

L'epicentro del terremoto Il terremoto, ha detto l’Istituto di Geodinamica di Atene, ha avuto il suo epicentro a circa 70 chilometri a sud dell’isola sul mar Egeo, a una profondità di circa 13 chilometri. "Una donna è rimasta uccisa dopo esser caduta e aver battuto la testa mentre cercava di lasciare la casa in preda al panico per le scosse del terremoto", ha detto a giornalisti Panagiotis Efstathiou, presidente del Centro Operativo per la salute Nazionale greco. "E’ stato un evento sfortunato, ma a parte questo, non sono stati registrati altri feriti".

Paura a Rodi Le scosse hanno svegliato gli abitanti di Rodi alle prime luci dell’alba di questa mattina, che si sono riversati nelle strade - hanno detto i funzionari. La polizia riferisce che non risultano danni a edifici, ma che i servizi di emergenza sono in stato di allerta. Un albergo è stato evacuato per precauzione. Lo scorso mese due persone sono morte in un terremoto di magnitudine 6,5 che ha colpito la città portuale di Patrasso, ma la maggior parte delle scosse telluriche in Grecia - la nazione sismica più attiva d’Europa - non causa gravi danni.