Terremoto in Messico: magnitudo 5.8 Richter

Trema la terra in Messico: l’epicentro è stato localizzato nello Stato di Guerrero,
nella parte Sud-occidentale del Paese. La scossa è stata avvertita anche a Città del Messico. Scene di panico. Turisti evacuati ad Acapulco. Scossa anche a San Salvador

Città del Messico - Una violenta scossa di terremoto, di magnitudo 5.8 sulla scala Richter, ha colpito il Messico ed è stata sentita con forza anche a Città del Messico. E' stata rilevata dall’Istituto geologico Usa.

L'epicentro del terremoto Il terremoto, informa l’Istituto Nazionale di Gofisica e Vulcanologia (Ingv), è avvenuto alle 18,46 (ora italiana) alla profondità di 81 chilometri. L’epicentro è stato localizzato nello Stato di Guerrero, nella parte Sud-occidentale del Paese, nella zona di Acapulco. La scossa è stata avvertita tra l’altro nell’edificio di Città del Messico dove era in corso una conferenza stampa del ministro della sanità, Josè Angel Cordova, sull’influenza da suini.

Scene di panico nella capitale La scossa di terremoto oggi in Messico è stata avvertita nella capitale e nelle aree di Guerrero, Puebla, Morelos, Oaxaca e Chiapas. Lo rendono noto fonti locali, precisando che non si registrano al momento vittime né danni materiali. Secondo le informazioni della radio e la tv, la scossa ha provocato scene di panico e crisi di nervi solo a Città del Messico. Nella località balneare di Acapulco, nello stato di Guerrero, molti turisti sono stati fatti evacuare dalle forze di sicurezza, per alcuni accertamenti negli alberghi della zona.

Scossa anche a San Salvador Una scossa di terremoto è stato avvertita nell’area del porto di La Libertad, una trentina di chilometri a sud di San Salvador, senza che per il momento ci siano informazioni di vittime o di danni materiali. Lo ha reso noto il Servizio degli studi del territorio (Snet) del paese centroamericano, precisando che l’intensità della scossa è stata pari a 4,6 gradi Richter.