Terreni a costo zero alle famiglie senza una casa

Anche il welfare trova spazio nei provvedimenti urgenti che Silvio Berlusconi intende varare nei primi cento giorni di governo se, come tutto sembra indicare, tornerà per la terza volta a Palazzo Chigi e alla guida dell’Italia. La falsariga è già tracciata. Si tratta, come ha spiegato ieri l’ex premier, di «continuare a realizzare il programma iniziato nel 2001 e che avevamo già realizzato all’80 per cento. Dovremo lavorare per rimediare ai danni della sinistra». Quindi niente iniziative demagogiche, sovvenzioni a pioggia, ma progetti concreti e mirati a soddisfare bisogni primari come quello della casa. Così il leader azzurro ha annunciato ieri «un piano di edilizia per i giovani che si vogliono sposare». E ha anche prospettato l’ipotesi «di dare dei terreni a costo zero in modo che possa trovare un’abitazione quel 13 per cento di famiglie italiane che ancora non ce l’ha».