Terrore al cinema, arrivano i vampiri

Al via la rassegna dedicata a "Dracula". Fra dramma e parodia

Certo, a vedere quel che passano, di questi tempi, le sale cinematografiche, il rimpianto cresce ancora di più perché, diciamocelo, non li fanno più i vampiri di una volta. E allora, se volete fare un tuffo a quando «i succhiasangue» non erano trattati alla stregua di personaggi da videogame ma con una loro dignità e bellezza interiore ecco che la rassegna «Vampiri e sberleffi», in programma da oggi e fino a domenica al cinema Gnomo, potrebbe fare al caso vostro.

Un titolo decisamente azzeccato perché fa emergere le due anime di questa retrospettiva, una più seriosa ed una più burlesca. Insomma, va bene non sottovalutare, nell’immaginario, questi personaggi della notte ma senza prenderli eccessivamente sul serio; per esorcizzarli può essere sufficiente una buona dose di risate. Così, lo spettatore si ritroverà alle prese con il luciferino Dracula firmato da Coppola, ma anche nella versione splatter di Dal tramonto all’alba (se non l’avete mai visto su grande schermo fate di tutto per assistere, oggi, alla proiezione delle 20.30) di Rodriguez (con Clooney e Tarantino). Se lo preferite grottesco ecco il Polanski di Per favore non mordermi sul collo (l’8), mentre se siete attaccati alla versione prima maniera allora non perdete Nosferatu il vampiro di Murnau, datato 1922. Domani, il cartellone offre il meno conosciuto Il vampiro (1932) di Dreyer, che ben si incanala nelle atmosfere di Nosferatu e l’ironico L’ammazzavampiri, diretto da Tom Holland. Piatto forte di venerdì è Intervista con il vampiro, di Neil Jordan, interpretato da un convincente Tom Cruise anche se rivedere il Christopher Lee di Dracula il Vampiro è sempre una bella emozione. Sabato (domenica vanno solo repliche) si chiude con l’ottimo (e sottovalutato) Il buio si avvicina della Bigelow, affiancato al bizzarro Dracula padre e figlio, nel nome di Lee.

Vampiri e sberleffi

Da oggi all’11 maggio
Cinema Gnomo

Info: 02.804125