Terrore a Maputo, esplode arsenale: 83 morti

Maputo - È di almeno 83 morti e 360 feriti il bilancio dell'esplosione dell'arsenale militare più importante del Mozambico che sorge nei pressi dell'aeroporto internazionale della capitale Maputo. Ne ha dato notizia il ministro della Sanità, Ivo Paulo Garido. Una serie di potenti esplosioni al tramonto ha scosso il povero sobborgo di Magoanine dove era conservata la più grande riserva di armi e munizioni del Paese. «Ne contiene migliaia di tonnellate», ha spiegato Miguel Barreiro, l'inviato delle Nazioni Unite in Mozambico. Gli edifici nel raggio di decine di metri dal luogo dell'esplosione hanno subito danni anche gravi. Il presidente Armando Guebuza ha interrotto una visita ufficaile in Sudafrica e ha rivolto ai suoi connazionali un messaggio televisivo per invitarli a mantenere la calma. «Il nostro esercito sta cercando di riprendere il controllo della situazione» ha assicurato.