Terrorismo islamico confermati 6 anni all’imam di Perugia

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna, inflitta dalla Corte d’Assise d’Appello di Perugia il 25 giugno 2010, a sei anni di carcere nei confronti dell’imam El Mostapha Korchi, accusato di aver svolto attività di addestramento al terrorismo di matrice islamica nella sua moschea di Ponte Felcino a Perugia. Confermate anche le condanne a tre anni e sei mesi nei confronti di El Jari Mohamed e Safika Driss, che avrebbero partecipato ai corsi di addestramento in quella che secondo gli inquirenti era una vera e propria «scuola di terrorismo» di matrice islamica. I due sono stati espulsi dall’Italia lo scorso gennaio, dopo aver già contato la pena, inflitta in primo grado nel 2009.
Il primo processo celebrato in Italia per reati di terrorismo internazionale, dunque, si è concluso con la condanna degli imputati.