Terrorismo La Lega al Brasile: «Ridateci Battisti»

«Al nuovo presidente del Brasile chiediamo che tra i primi atti, intervenga per quanto riguarda lo status del terrorista Cesare Battisti, condannato all’ergastolo per vari omicidi, dando il via libera per l’estradizione». I senatori della Lega Nord Piergiorgio Stiffoni, Gianvittore Vaccari e Luciano Cagnin si rivolgono a Dilma Rousseff, l’erede di Lula, ricordandole «l’esistenza nel Paese di un signore che ha sulla coscienza più morti che pagine di libri che ha scritto». I senatori del Carroccio sottolineano che «accoglierlo nel Paese con lo status di rifugiato politico è uno sfregio alle vittime, alle famiglie delle vittime e ai tanti italo-brasiliani».