La terza ipotesi è quella della boiata

DOPPIA IPOTESI PER UN DELITTO
Tortuoso giallo attorno ai tormenti dell’arrogante procuratore distrettuale Ray Liotta. Nel letto della sua bella assistente, nonché focosa amante, Jolene Blalock, spunta un cadavere. L’Fbi sospetta di lui, che ha ventiquattr’ore per risolvere l’inghippo e togliersi dai guai. Il copione rubacchia malamente le idee a film più celebri. E meglio riusciti. Lo spettatore, depistato da continue trappole, fa una terza ipotesi: una boiata così non l’avevo mai vista.