Il terzino Zamboni chiude il mercato della Sampdoria

Federico Casabella

Fuochi d'artificio in casa Sampdoria: ieri la società blucerchiata ha perfezionato l'arrivo di sette nuovi giocatori di cui cinque destinati a rinforzare la squadra primavera. I nomi nuovi per la prima squadra, sono quelli di Emiliano Bonazzoli e, a sorpresa, Marco Zamboni. Se per l'attaccante si attendeva solo l'ufficializzazione, di Zamboni pochi si aspettavano l'ingaggio. Coriaceo difensore centrale (1,86 per 82 kg) bravo nel calciare le punizioni, come Bonazzoli, arriva in prestito con diritto di riscatto a favore dei blucerchiati. La società di Corte Lambruschini era stata sulle tracce del difensore veronese già lo scorso anno quando militava nel Napoli. Poi i partenopei lo cedettero ad inizio estate alla Reggina che bruciò la concorrenza doriana. Vanta un buon curriculum in serie A, lo scorso anno ha conseguito 29 presenze e 2 reti.
Ma la Samp ha lavorato soprattutto per rinforzare il suo vivaio, ingaggiando una serie di giovani giocatori svincolati dopo le sentenze del Consiglio di Stato. Dal vivaio del Torino arrivano il portiere Gianluca Di Gennaro e i centrocampisti Paolo Castellazzi e Pasquale Schiattarella tutti classe 1987, dalla Spal è arrivato Bidrece Azor ('88) attaccante di prestigio, che lo scorso anno era a Lecce, e Vladimir Koman ('89), centrocampista che arriva dall'Halhdasz, squadra che milita nella serie B ungherese.
E la Samp, ieri ha svolto un altro test di avvicinamento al campionato. Di fronte la squadra del Legnano, serie C2. La Sampdoria, davanti a circa 600 tifosi, si è imposta per 4-0 con gol di Borriello (doppietta), Flachi e Pavan. Il primo tempo si è concluso a reti bianche con una serie di giocate della Samp che non si sono concretizzate: da segnalare una conclusione a fil di palo di Pisano al 10', un diagonale di poco a lato di Kutuzov ed un palo di Flachi che, imbeccato da Palombo, trovatosi a tu per tu con il portiere avversario, non è riuscito a trovare lo spazio giusto per fare entrare la palla. Più vivace la ripresa che inizia con una girandola di sostituzioni (fa il suo esordio in blucerchiato Gennaro Del Vecchio) ed il gol al 2' di Borriello: Diana smarca Flachi che conclude a rete, respinta corta del portiere e Borriello tocca verso la porta avversaria. Il bis è di Flachi al 12' con un tiro dalla distanza. Ancora Borriello per la terza marcatura (passaggio corto di Flachi e palla nel sette) e a chiudere il conto ci pensa Pavan al 29' che, di testa, su angolo di Volpi, fa poker.