Terzo tempo di Biaggi con la Suzuki: «Spero di poter puntare più in alto»

Monza. Il terzo posto in griglia, soddisfa Max Biaggi, anche se l’italiano ammette di avere ancora «del lavoro da fare». Finito alle spalle del giapponese Noriyuki Haga (Yamaha YZF-R1) e dell’australiano Troy Bayliss (Ducati 999 F07) nella superpole del round Monza, sesto appuntamento del Mondiale Superbike, l’italiano della Suzuki spiega di avere superato le difficoltà incontrate ieri: «A 4 ore dal debutto comincio a digerire questo tracciato», anche se ha perso tempo «Per capire la gomma da qualifica». Biaggi però invoca l’aiuto della Suzuki: «Abbiamo visto che la Yamaha ha fatto un passo avanti. Vorremmo farlo anche io ed il mio compagno di squadra. Sto aspettando - ha concluso Biaggi -, che la Suzuki mi permetta di puntare a qualcosa di importante».