Tesi di laurea sull’azienda di scarpe

A volte il successo di un’iniziativa può essere così significativo da fare scuola. Nel caso di Giallo, l’azienda imperiese leader in Liguria nella produzione e distribuzione di calzature e capi di abbigliamento, il lancio e la rapida diffusione in tutta la regione e oltre dei negozi Outlet sono diventati addirittura l’argomento di una tesi. La neo dottoressa Alessia Fuggetta si è laureata in Comunicazione e Società, alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano, con una ricerca, presentata con l’avallo del professore Luca Zanderighi, sull’innovazione e lo store format, che prende in esame proprio il caso degli outlet Giallo. Una testimonianza esemplare dell’efficacia dell’azione di promozione e sviluppo intrapresa in questi anni dall’azienda nata a Imperia nel 2001.
Avvalendosi di una organizzazione flessibile, in linea con le richieste e le dinamiche del mercato e mantenendo le calzature come proprio core business, Giallo ha aperto diciotto punti vendita sparsi per la Liguria e il Basso Piemonte, lanciando il brand Giallo Jeans per i capi d’abbigliamento realizzati in proprio e presentando, come antidoto alla attuale crisi dei consumi, la particolare politica di offerta dell’outlet, che insieme agli articoli dell’azienda propone un’ampia selezione di prodotti di noti marchi internazionali (tra cui Puma, Nike, Adidas, Asics) con prezzi spesso del 50% inferiori rispetto al costo medio.
Un occhio di riguardo è riservato alle famiglie, che possono sfruttare l’ottimale rapporto qualità prezzo verso più di 10.000 prodotti esposti a tutte le fasce di clientela, con collezioni uomo, donna, bambino e sport costantemente rinnovate. A incentivare ancora di più gli acquisti è poi arrivata la promozione che rilancia l’offerta del 3 per 2 garantendo la possibilità a chi compra almeno tre articoli, indipendentemente dal loro prezzo, di avere gratis quello che costa meno.
Nella tipica tradizione che ha fatto il successo dell’outlet nel mondo, i negozi Giallo presentano una gestione moderna delle aree di vendita, con superfici che permettono una esposizione di grande impatto, costantemente rinnovata. Anche l’addetto alla vendita diventa, negli outlet Giallo, un consulente personale che costruisce con il cliente un approccio relazionale fondato sulla capacità di ascolto, di comprensione dei bisogni e di coinvolgimento. Perché l’outlet Giallo non vuole solo vendere un prodotto, ma anche dare un’immagine dello spirito con cui lavora l’azienda, già presente a Ventimiglia, Arma di Taggia, Imperia, Diano Marina, Albenga, Finale Ligure, Arenzano, Varazze, Busalla, Novi Ligure, Acqui Terme, Alessandria, sia con negozi propri che con punti vendita inseriti all’interno di ipermercati e strutture più articolate.
E sicuramente l’imminente apertura di nuovi outlet Giallo in Francia e Piemonte permetterà a questa giovane azienda imperiese di crescere ancora.