Tesi scopiazzate Due «dottori» smascherati dal pc

Pronti per discutere la tesi, una in materia umanistica e una in economia, due studenti hanno dovuto presentarsi invece davanti alla Commissione disciplinare per vedersi sospendere dall’Università rispettivamente sei e nove mesi per plagio.
Accade all’Università Cà Foscari di Venezia che per combattere la piaga del plagio ha adottato un software apposito con cui ha cominciato a setacciare gli elaborati degli studenti e, fatte le prime 25 verifiche, ha intercettato i due aspiranti dottori che avevano pescato dalla rete uno l’80% e l’altro il 90% dei rispettivi lavori.
Due casi che potrebbero allargarsi in futuro o quanto meno servire da deterrente visto che dopo le prime «vittime» il sistema controllerà sistematicamente il lavoro degli studenti.
Le verifiche sulle tesi saranno fatte dai relatori stessi ma tutti gli studenti potranno farvi ricorso durante l’elaborazione del testo per verificare l’effettiva originalità di quanto prodotto.