Tesoretto, blitz della sinistra al Senato

Palazzo Madama ha votato un odg che impegna il governo, dopo la trimestrale di cassa, a "destinare tutto l'extragettito alla riduzione delle tasse sui salari più bassi"

Roma - L’aula del Senato ha dato il via libera all’ordine del giorno, presentato dalla Sinistra Arcobaleno, che impegna il governo a destinare l’extragettito che risulterà dalla trimestrale di cassa per una riduzione delle tasse sui salari per i dipendenti con i redditi più bassi. L’ordine del giorno su cui il governo ha dato parere favorevole è stato votato anche dal Pd mentre An si è astenuta e Forza Italia, Udc e Lega non hanno partecipato alla votazione. Il governo, dopo il varo della trimestrale, dovrà "emanare un provvedimento urgente" per utilizzare parte del tesoretto che dovesse essere certificato a favore di "una prima detrazione per i redditi da lavoro dipendente più bassi". Sull’odg era stato espresso parere favorevole di commissione e governo. "E' stato un bel colpo per la sinistra" ha rilevato Manuela Palermi (Verdi-Pdci). "Con la votazione del senato il governo Prodi è legittimato a fare un decreto legge". Palermi ha riferito che "An si è astenuta, Fi, Udc e Lega non hanno partecipato al voto e parte del Pd si è unita alla Sinistra arcobaleno nel voto favorevole".