Il tesoriere della diocesi Ucciso da un clandestino

Un egiziano di 33 anni, Ahmed Elmitwa Mansour, in Italia senza fissa dimora, pluripregiudicato, già espulso due volte dall’Italia, è stato fermato per l’omicidio di Giuseppe Dedè, 58 anni, bancario in pensione e «cassiere» della diocesi, trovato con il cranio fracassato nel portabagagli della sua auto alle periferia di Casalpusterlengo il 14 febbraio, dopo un tentativo di rapina finito male. Nel 2005 Mansour aveva già sequestrato e derubato un automobilista al quale aveva chiesto un passaggio.