Per il Tesoro Obama sceglie Geithner "I migliori cervelli per fronteggiare la crisi"

Il presidente eletto degli Stati
Uniti ha nominato Timothy Geithner come prossimo ministro del Tesoro e Larry
Summers alla guida del Consiglio nazionale per l'economia alla Casa
Bianca. "Daremo vita a un piano economico aggressivo". Per il settore auto aiuti ma "niente assegni in bianco"

Washington - Da settimane si attendeva la scelta di Barack Obama per guidare l'economia degli Stati Uniti. Finalmente il presidente eletto ha sciolto la riserva annunciando la nomina di Timothy Geithner come prossimo ministro del Tesoro e di Larry Summers alla guida del Consiglio nazionale per l'economia alla Casa Bianca.

I migliori cervelli d'America La squadra economica mette insieme "i migliori cervelli d'Americà ed è stata scelta "sulla base dell'esperienzà ma anche della capacità di offrire 'idee coraggiose' per uscire dalla crisi. Lo ha detto Obama con un pizzico d'orgoglio annunciando le nomine. Il presidente ha aggiunto poi che la filosofia comune a tutti i membri della sua squadra economica è che "non possiamo avere una Wall Street che prospera se non prospera anche Main Street".  

Subito un piano di stimolo Obama si è augurato che il Congresso dia vita, a gennaio, a un "piano economico aggressivo" per far fronte alla crisi. Obama ha parlato di un piano di stimolo dell'economia da attuare "subito", senza dettagliarne l'entità. "Non possiamo esitare e non possiamo rinviare. Abbiamo bisogno di un grosso piano di stimolo".

Lavorare con tutti i paesi Per far fronte alla crisi economica, ha poi sottolineato il presidente democratico, "occorre lavorare con i paesi di tutto il mondo, per una risposta che sia globale".

Auto: nienti assegni in bianco L'industria dell'auto americana sarà aiutata con "adeguati finanziamenti" del governo "ma non si aspetti un assegno in bianco". In questi termini si è espresso Obama sottolineando di attendersi "un piano sostenibile" da parte del management. "Ci devono dire cosa vogliono fare sia in termini di produzione, sia in termini di riconversione". 

Incarico alla Romer Il presidente eletto ha poi annunciato la nomina di Christina Christina Romer, una economista di Berkeley, alla guida del Council of Economic Advisers, un organismo della Casa Bianca che ha compiti consultivi e che in passato è stato diretto da due futuri presidenti della Fed, Alan Greenspan e Ben Bernanke.