Il Tesoro rispetta la sentenza Ue «Messaggio ricevuto, mai più condoni»

Roma. «Messaggio ricevuto. In ogni caso le sentenze non si discutono». È il commento del ministro dell’Economia Giulio Tremonti che interviene sulla condanna inflitta all’Italia dalla Corte di giustizia europea per il condono Iva degli anni passati. «Per il futuro è impegno del Governo escludere provvedimenti del tipo oggetto della sentenza». Come dire, niente più condoni. «In ogni caso, per quanto riguarda le polemiche politiche italiane sul gettito Iva - dice nel comunicato il titolare del Tesoro - si nota che nel periodo 2001-2007, periodo che include nel suo mezzo anche gli effetti del provvedimento oggetto della sentenza citata, questo non è calato, ma all’opposto è costantemente cresciuto».