Un tesoro sopravvissuto a rivoluzionari e banditi

Come siano sopravvissuti negli ultimi due secoli ai saccheggi rivoluzionari e oltre non si sa. Una volta detronizzati Luigi e Maria Antonietta i loro beni furono quasi tutti distrutti e rubati. E quello che resta, tra abiti e gioielli, ha attraversato strade molto diverse per arrivare ai nostri giorni. Quelli messi all’asta furono ereditati dal conte e dalla contessa di Parigi, dopo essere appartenuti a Madame Elisabeth de Bourbon, l’unica sopravvissuta della famiglia reale, e a Louise-Elisabeth de Croy d’Havrè, duchessa de Tourzel, governante del delfino. Una straordinaria collezione di perle, diamanti e rubini, messa all’asta l’anno scorso è stata custodita per oltre 200 anni dalla famiglia dell’amica fidata di Maria Antonietta Lady Sutherland, moglie dell’ambasciatore inglese a Parigi.