Un tesoro sul «desco» di Lucca: l’olio d’oliva

Non si è ancora spenta l'eco del travolgente successo di Lucca Comics 2007 che già la città si appresta ad ospitare un nuovo evento: da domani si apre infatti, nell'ex Real Collegio di Lucca «Il Desco», mostra mercato dei prodotti tipici dell'agricoltura, dell'arte e dell'artigianato realizzati nella provincia di Lucca, che propone un'insolita associazione tra cultura e gastronomia, tradizione ed innovazione ed i saperi e sapori locali, giunta quest'anno alla sua terza edizione.
Al «Desco», evento clou della rassegna L'Olio e i tesori di Lucca, è possibile degustare ed acquistare, direttamente dalle piccole e grandi aziende del territorio, l'olio lucchese, il vini D.O.C. delle Colline Lucchesi e di Montecarlo ed altri prodotti tipici del territorio della Lucchesia.
Rispetto al 2006, che pure fece registrare un lusinghiero successo di pubblico, toccando le 18.000 presenze, l'edizione di quest'anno presenta alcune novità di rilievo, a cominciare dallo Scottish Corner, che esporrà i capi in tartan, il tipico tessuto scozzese, realizzato da Michele Lemmetti, stilista di origine lucchese che ha adottato i colori della tradizione italiana: bianco, rosso e verde come la bandiera, ma anche nero e oro, colori simbolo dell'impero romano e azzurro, il colore del mediterraneo e delle nostre nazionali. Un'altra novità è rappresentata dal Museo Diocesano del Terzo Millennio, un'ipotesi multimediale, secondo l'interpretazione dell'Apt di Lucca e della Soprintendenza di Pisa, di un futuro museo d'arte sacra che potrebbe trovare sede proprio nelle stesse sale. Da non perdere poi il «Brogliaccio di Storie e leggende lucchesi», 20 dipinti di Antonio Possenti su cose e personaggi di Lucca e dintorni. Una mostra suddivisa in tre sezioni di cui la prima dedicata a sei protagonisti della storia di Lucca, la seconda a 10 favolosi racconti della tradizione lucchese ed infine la terza ad alcuni prodotti tipici enogastronomici, come l'olio, le castagne, i funghi garfagnini ed il celebre buccellato.
Sempre al Real Collegio è possibile visitare la IV edizione di «Città Sottili - Luoghi e Progetti di Cartone», la rassegna biennale per la promozione dell'utilizzo innovativo del cartone in architettura e nel design, che quest'anno propone la mostra «10x10» - tavoli sedie e complementi di cartone, curata da Lucense Spa. Materiali leggeri, sottili, ecocompatibili, abbinati talvolta a soluzioni tecnologiche innovative, per arredare e gestire gli spazi abitativi e creare nuovi ambienti, promovendo suggestioni effimere e reversibili.
Infine gli Slow Fodd di Lucca, Compitese, Garfagnana e Versilia propongono «I Laboratori del Gusto», un calendario di appuntamenti dedicati all'olio e ai suoi abbinamenti con i prodotti del paniere lucchese. Si assisterà ad una vera e propria rassegna di sapori della terra di lucchesia a base dei prodotti più rappresentativi dell'eccellenza alimentare di questa zona: dalle carni ai formaggi, al latte, allo sterminato mondo dei fagioli che annovera bel 17 diverse varietà. Ed insieme all'olio saranno presentati i vini delle Colline Lucchesi e di Montecarlo ed il pane, da quello di Altopascio a quello di patate della Garfagnana. Non mancherà la farina di Formenton otto file, un altro dei prodotti simbolo di questa terra.
«Il Desco» sarà aperto tutti i week-end da domani al 9 dicembre dalle 9 alle 19, a ingresso libero.