Una tessera da 400 euro per spesa, luce e benzina

Avrà l’aspetto di una carta di credito prepagata. Con un bonus di 400 euro. Interesserà un milione e 200mila italiani, vale a dire le persone meno fortunate e che soffrono maggiormente l’erosione del potere d’acquisto prodotto dall’aumento del costo della vita. Nelle intenzioni del governo, la social card sarà anonima e verrà consegnata insieme alla pensione. Si potrà usare al distributore o nelle catene dei grandi magazzini per fare la spesa. E, fino ad esaurimento del bonus, permetterà uno sconto del 10% sui generi alimentari o benzine acquistate. Potrà essere usata anche alla Posta per pagare le bollette di luce e gas. Verrà finanziata con il Fondo di solidarietà alimentato dalla Robin Hood Tax.