Una tessera anti-errori dei medici

Nata per opera della piccola azienda meneghina «Vital data net» la «carta di identità sanitaria», un’innovativa tessera salva-vita per le situazioni di emergenza che evita possibili errori. Grazie all’accordo stipulato a novembre col Politecnico di Milano, verrà distribuita a tutti i 2400 impiegati del prestigioso ateneo che potranno così registrare e portare con sé la propria «scheda sanitaria» in caso di bisogno. La card, non più grande di una tessera telefonica, fa della semplicità il suo punto di forza: in situazioni di emergenza, sia in Italia che nel mondo, al possessore della tessera o al suo soccorritore, basterà comporre con un telefono cellulare il numero presente sulla carta per ricevere sul proprio display, in tempo reale e nella lingua di chi effettua la chiamata, la cartella clinica dell’interessato. Una volta inserito il codice di riconoscimento, inoltre, il server provvederà automaticamente ad inviare ai parenti un messaggio d’allerta con i riferimenti telefonici del soccorritore. Nel caso di una corsa in ospedale poi, il medico avrà la possibilità, collegandosi tramite internet al server della Vital data net, di approfondire le conoscenze inerenti allo stato di salute del proprio paziente: patologie personali, allergie e disturbi di qualsiasi natura. Grazie ad essa, quindi, Politecnico e Vital data net aiutano le aziende ospedaliere a fornire ai propri pazienti una risposta d’azione, di fronte alle necessità improvvise, il più veloce ed accurata possibile.