Il test anti-bomba? Un tema in classe

Compiti in caserma. Questo è uno dei primi effetti concreti delle norme antiterrorismo. Si chiama Esercitazione per intervento di emergenza simulata, il modulo con cui si richiede a circa 1200 Vigili del fuoco della provincia di Roma di simulare lo scenario di un disastro nella metropolitana della capitale. Lo scopo è quello di testare la preparazione, almeno teorica dei pompieri del comando provinciale di Roma. Una prova scritta : tre fogli, sei quesiti divisi in varie sottodomande, da compilare e rispedire all'Ufficio Coordinamento al più presto possibile. In attesa di cominciare a formare i suoi uomini con un corso specifico che partità a settembre. Ai pompieri si richiede di immaginare «le tipologie di comunicazione da tenere con la sala operativa», «l'itinerario da seguire per raggiungere il luogo dell'Sos», «l'eventuale evoluzione dello scenario incidentale. Un «compito in caserma» in piena regola.