Test atomico in Nord Corea, esplode la paura

La Corea del Nord è entrata di prepotenza nel club delle potenze nucleari, ignorando gli appelli della comunità internazionale a rinunciare al suo primo test atomico sotterraneo. L'esplosione è avvenuta alle 3.36 ore italiane di ieri nella regione di Hwadaeri sulla costa orientale nordcoreana, ad oltre 300 chilometri dal confine con la Corea del Sud, in una miniera di carbone abbandonata a una profondità di 2.000 metri, provocando una scossa sismica pari a 4,9 gradi della scala Richter. Immediata si è levata la voce di condanna della comunità internazionale. Il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha minacciato «una risposta energica e rapida» all'azione nordcoreana, mentre il presidente George W. Bush ha parlato di «minaccia inaccettabile».