In un test ecco la casa più amata dai ladri

Molte persone ancor oggi ritengono che per prevenire le visite dei ladri in casa, basti lasciare accese le luci quando si è assenti. Ma quasi il 30% dei furti avviene con la presenza dei padroni di casa. Altro dato: i malintenzionati entrano scassinando porte e finestre nel 45% dei casi, nel 40% le trovano già aperte. Se volete sapere quant’è sicura la vostra casa ecco il test: per ogni capitolo vi sono dei punti, sommateli ed avrete la risposta.
IL LUOGO: meno di 30mila abitanti (1), da 30 a 250mila (2); più di 250mila (5); località di vacanza (5); località isolata, (6). LA ZONA: popolare (1); industriale/artigianale (2); residenziale (5). SITO DELL'EDIFICIO: centro storico (1) periferia residenziale (2); periferia isolata (5); con portineria (1); senza portineria (2). FURTI NELL'ULTIMO ANNO: nessuno (1); pochi (2); molti (6). ALTEZZA: piani alti, senza terrazza (1); primo o ultimo piano, con terrazze (2); piano terra (5). ADIACENZE: altre abitazioni (1); soprattutto uffici (2); soprattutto negozi (5). USO DELL'ABITAZIONE: abitata 12/24 ore al giorno (1); abitata 0/12 ore al giorno (2); uso saltuario (5). AUTODIFESE: porta blindata (1); cancelletti di sicurezza (1); persiane blindate o tapparelle di sicurezza (1); una sola delle difese citate (3); nessuna difesa (6).
Ecco il risultato: se sommate i punti, e ne ottenete più di 40, l'abitazione è ad alto rischio. Da 30 a 40, l'abitazione è a rischio medio-alto. Da quindici a trenta l'abitazione è a rischio medio-basso. Meno di 15 punti, la vostra abitazione è davvero a basso rischio di furto.
E siccome le finestre sono uno degli accessi privilegiati dai ladri, ecco il numero verde (800.219484) del Consorzio Tapparelle di Qualità, per i consigli più adatti.