Test a nuovo missile atomico in Pakistan

Islamabad. Il Pakistan ha testato ieri con successo, per la seconda volta e alla presenza del presidente Pervez Musharraf, un missile da crociera con una gittata di 500 chilometri capace di portare testate nucleari. Il test arriva all’indomani della notizia apparsa sulla stampa secondo cui il Pakistan avrebbe deciso di aumentare il suo budget annuale per la difesa di quasi quattro volte. Il primo test di «Hatf VII», meglio noto come «Babur», era stato effettuato lo scorso agosto, nel giorno del 62° compleanno di Musharraf. Il lancio di ieri, che è stato definito come una pietra miliare nella storia del Paese, è avvenuto in un luogo segreto dove il presidente pachistano si è congratulato con gli scienziati presenti per l’ottimo lavoro svolto. Oltre al primo test di «Babur» dello scorso agosto, il Pakistan aveva, nel marzo scorso, testato un altro missile a lunga gittata, lo «Shaeen II», con un raggio di azione di circa 2.000 chilometri.