La testa di Cruz tiene l’Inter in alto

Milano Ci sono voluti 92 minuti per far esplodere San Siro. Prima sono stati spesso fischi (finché Quaresma è stato in campo) e molti sospiri, perché l’Udinese era meglio organizzata e chiudeva tutti gli spazi. Alla fine la mossa decisiva è stata appunto quella di togliere il portoghese e inserire l’argentino che - fino a quando s’è messo a fare il centrocampista - è stato inutile, ma quando - dopo il palo preso da Zanetti all’87’ - s’è trovato da un corner il pallone davanti alla porta nell’unica distrazione dei friulani non ha fallito.