Testa a testa Bnp e Generali

Anche Mediolanum e Anima in attivo

Sono sette i gruppi, tra i primi 30 nella graduatoria per patrimonio amministrato, quelli che in agosto hanno potuto vantare una raccolta netta positiva. Si tratta, nell'ordine, di Banca Generali (303 milioni), Bnp Paribas (250 milioni), Anima (46 milioni), Fondaco (23 milioni), Mediolanum (16 milioni), Banca Esperia (16 milioni) e Popolare di Milano 12 milioni).
Al di fuori dei primi 30 gruppi, si sono invece messi in evidenza State Street global advisors (50 milioni), Ing Direct (14 milioni), Banca Leonardo (12 milioni), Agora (12 milioni) e Soprarno (10 milioni).
Prosegue, invece, il momento no dei grandi gruppi bancari che, sebbene siano riusciti a frenare un po' i disinvestimenti della clientela, mostrano saldi negativi mensili ancora rilevanti: Pioneer-Unicredit (meno 746 milioni), Intesa Sanpaolo (meno 383 milioni), Banco popolare (meno 424 milioni), Montepaschi (meno 271 milioni), Ubi Banca (meno 171 milioni), Banca Sella (meno 187 milioni). Non si sono salvati nemmeno i gestori esteri da Credit Agricole am (meno 272 milioni) a Jp Morgan am (meno 97 milioni).