Testaccio, tre banditi presi dopo una rapina

Sono finiti in manette tre pregiudicati italiani che hanno rapinato, ieri alle 13 in via Marmorata, un rappresentante di preziosi di Valenza Po. L’episodio è avvenuto davanti all’albergo dove il rappresentante alloggiava. I banditi, Renato Fraschetti di 55 anni, suo figlio Alberto di 35 e Fabrizio Carta 41enne, armati di pistola hanno fermato il rappresentante intimandogli di consegnare loro lo zaino con il campionario. Subito dopo sono fuggiti a bordo di un ciclomotore. Gli agenti della mobile, diretti da Alberto Intini, hanno bloccato i balordi in via Marco Polo, mentre stavano lasciando il motorino per salire a bordo di un’auto. I militari hanno recuperato la refurtiva, per un valore di 80mila euro e la pistola, regolarmente detenuta, che si trovava all’interno dello zaino del rappresentante. I tre uomini sono stati arrestati con l’accusa di rapina aggravata, porto d’armi abusivo e ricettazione.