Il «testamento» che fece il giro del mondo

Non sono mai stati chiariti i motivi per cui i rapitori decisero di uccidere Fabrizio Quattrocchi, lasciando in vita i suoi colleghi, ma si conoscono i suoi ultimi momenti di vita, registrati su video. Nel giugno del 2004 il quotidiano londinese Sunday Times ha pubblicato un'intervista con un iracheno che si è dichiarato membro del gruppo di rapitori dei quattro italiani. Il suo nome di battaglia è Abu Yussuf. Yussuf ha dichiarato di aver girato personalmente il video dell'uccisione dell'italiano. Secondo Yussuf, Quattrocchi, ormai consapevole del suo destino, avrebbe chiesto perché intendevano ucciderlo. «Per chiedere al governo italiano di ritirare le truppe», sarebbe stata la risposta. L'italiano avrebbe replicato: «Il mio governo non tratterà mai con voi». I rapitori allora lo costrinsero a inginocchiarsi in una fossa, bendato e con le mani legate. La sua ultima frase fu: «Toglietemi la benda, vi faccio vedere come muore un italiano». Poi lo sparo mortale.