Testamento L’eredità di Paul Newman alla moglie e in beneficenza

Paul Newman ha lasciato i beni accumulati nella sua carriera di superstar di Hollywood alla moglie e alla propria fondazione di beneficenza. Il testamento dell’attore scomparso due mesi fa è stato aperto in questi giorni, secondo quanto ha reso noto il sito di Forbes.
I beni immobili e gli «asset» finanziari di Newman passano alla moglie, l’attrice Joanne Woodward, con cui ha formato una delle coppie più longeve e invidiate nella storia del cinema. I tre Oscar e gli altri premi ottenuti nella carriera cinematografica sono stati invece lasciati alla Newman’s Own Foundation, la fondazione dell’attore, che otterrà anche le partecipazioni nelle società alimentari Newman’s Own e Salad King e avrà il compito di distribuire i proventi in beneficenza.
Il testamento, che risale all’11 aprile scorso, apre anche la porta a una serie di vendite all’asta che faranno senz’altro notizia in futuro. Newman ha infatti dato disposizione di vendere il suo aeroplano personale e le macchine da corsa di cui era appassionato (ha corso parecchie volte sulla pista di Daytona e la 24 ore di Le Mans) per distribuire i proventi tra i suoi eredi. L’unico figlio maschio di Newman, Scott, morì tragicamente nel 1978 per una overdose di eroina.