Testata, Eto'o pentito: "Chiedo scusa a tutti"

L'attaccante dell'Inter dopo la testata al petto contro il difensore del Chievo Cesar: "Le mie scuse a tutti i protagonisti dell’incontro e al corpo arbitrale che non ha
potuto vedere il fallo.
Ma anche a tutti gli amanti del calcio"

Parigi - L’attaccante dell’Inter Samuel Eto'o ha presentato, con un comunicato diffuso dall’agenzia che gestisce la sua immagine, le sue "sincere scuse a tutte le persone che possono essere state choccate" dalla sua testata al petto del difensore del Chievo Cesar durante il match di campionato di domenica.

"Le mie scuse sono indirizzate a tutti i protagonisti dell’incontro - prosegue la nota - e al corpo arbitrale che non ha potuto vedere il fallo in quanto fuori dal suo campo visivo. Ma anche a tutti i fan dell’Inter e a tutti gli amanti del calcio".

Le scuse, dice ancora Eto'o nel messaggio, "vanno anche al mio allenatore e ai miei compagni che lascio, per colpa mia, per tre partite di Serie A". E, infine, "delle ultime scuse personali al presidente Moratti, che mi ha sempre garantito tutta la sua fiducia2.