Tettamanzi benedice i rom: «Aiutateli»

Combattere la precarietà e la miseria, perché con le pensioni basse gli anziani «non ce la fanno» e sono sensibilmente aumentate «le persone costrette a ricorrere alle mense per un pasto caldo, molti sono cittadini che fino a poco tempo fa non avevano questo bisogno». Garantire il rispetto delle leggi da parte dei rom, ma anche «gli aiuti affinché possano integrarsi». Impegni che il cardinale Dionigi Tettamanzi, ieri nel tradizionale Discorso alla città per la vigilia di Sant’Ambrogio, ha chiesto alle istituzioni. Seduti in prima fila, il sindaco Letizia Moratti, il governatore Roberto Formigoni e il presidente della Provincia Filippo Penati.
Tettamanzi ringrazia di cuore chi si è impegnato in questi mesi per integrare i rom, come la Caritas e la Casa della carità. E si domanda se i milanesi si sentiranno «a casa» nella città che si sta trasformando per l’Expo.