Tettamanzi: «Chiesa vicina ai divorziati»

Il cardinale Tettamanzi scrive una lettera agli «sposi in situazione di separazione, divorzio e nuova unione». S’intitola Il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito e pur senza transigere sull’esclusione dalla comunione sacramentale per i divorziati risposati, manifesta tutta la vicinanza della Chiesa a uomini e donne in questa condizione. «La Chiesa non vi ha dimenticati! Tanto meno vi rifiuta o vi considera indegni», scrive l’arcivescovo di Milano, riconoscendo che «la fine di un rapporto sponsale per la maggior parte di voi non è stata decisione presa con facilità, tanto meno con leggerezza».