Tettamanzi in Duomo per la messa

Dopo la veglia della scorsa notte, il cardinale Dionigi Tettamanzi tornerà stamane in Duomo per la celebrazione della messa di Pasqua. La cerimonia inizia 11, come ogni anno ad assistervi ci saranno migliaia di fedeli. E alle 16 l’arcivescovo sarà ancora in Duomo per presiedere la liturgia dei Vespri.
Si chiudono così le celebrazioni della Pasqua. La veglia, cominciata ieri alle 21, è stata seguita da molti fedeli in cattedrale e dai milanesi che, non potendo raggiungere il Duomo o la chiesa del loro quartiere, si sono sintonizzati sulle radio e tv che trasmettevano la cerimonia in diretta. Sempre ieri, alla stazione Centrale, i City Angels hanno riunito religiosi e fedeli di tutte le confessioni per una preghiera di Pasqua. L’iniziativa aveva quest’anno un significato particolare. I City Angels hanno voluto dedicare la preghiera a Tommy, il bambino rapito e ucciso vicino a Parma. Al termine della preghiera, duecento palloncini bianchi con la scritta «Ciao Tommy» sono stati fatti salire in cielo. All’incontro c’erano anche il presidente della Provincia Filippo Penati, il candidato sindaco dell’Unione Bruno Ferrante e Daniela Javarone, madrina dei City Angels.
La preghiera ha coinvolto i senzatetto che vivono nei dintorni della Centrale. A loro sono andate le uova di cioccolato e altri doni portati dai milanesi arrivati in Centrale per la cerimonia. «La Pasqua, così, sarà migliore per tutti» avevano detto i City Angels.