Tevere sotto controllo ma è tornata la pioggia

È terminata la piccola tregua del maltempo, già da ieri è ricominciato a piovere in città. Pioggia che ci terrà compagnia per due giorni. Questo prevede il servizio meteo dell’Aeronautica che per oggi e domani annuncia nuvole e pioggia un po’ su tutto il centro Italia, Lazio compreso.
Più in dettaglio, dovremmo convivere ancora con la pioggia fino a domani sera, poi dovrebbe esserci una temporanea attenuazione delle precipitazioni per il giorno 8, quello dell’Immacolata, ma nessun miglioramento definitivo. Sempre giovedì 8, infatti, aria fredda tornerà ad incunearsi nel Mediterraneo favorendo la formazione di una nuova circolazione depressionaria sul Tirreno che apporterà ancora maltempo per venerdì 9. L’aumento della pressione e il successivo trasferimento della depressione sul basso Tirreno, favorirà l’arrivo di aria più fredda dai quadranti orientali che entrerà nel complesso della circolazione di bassa pressione. La temperatura tenderà così a diminuire mentre il tempo a migliorare.
Intanto prosegue il graduale ristabilimento dei valori idrometrici stagionali in tutti i bacini fluviali della nostra regione. La sala operativa della Protezione civile regionale, in coordinamento con l’Agenzia regionale per la difesa del suolo (Ardis) comunica che la situazione sta tornando verso la normalità. Anche se le previsioni indicano l’arrivo di una nuova perturbazione di origine atlantica. Le nubi provenienti da Nord si addenseranno progressivamente sulla nostra regione causando fenomeni temporaleschi. Sulle coste torneranno i venti di libeccio, e localmente si avranno nuovi aumenti dei livelli dei fiumi.
Al momento tutte le situazioni al centro delle attenzione nei giorni scorsi sono rientrate e non destano grande preoccupazioni. La Protezione civile regionale continua a coordinare le associazioni di volontariato sul territorio. Oggi e domani saranno a Tarquinia due squadre di volontari dotate di pick-up, motopompe e idrovore. Tornando alle piogge del fine settimana queste non hanno compromesso i livelli del Tevere e degli altri fiumi del Lazio. I parametri idrometrici sono poco sopra i livelli medi stagionali e, al momento, non destano preoccupazione. Il Tevere misura 8,43 metri alla stazione di Ripetta, 5,04 all’altezza di Orte e 3,82 a Mezzocammino. «L’invaso della diga di Corbara - dicono dall’Ardis - è poco al di sotto i 136 metri (135,98). Vale lo stesso discorso anche per gli altri corsi d acqua della Regione: il livello del Liri-Garigliano, che ha destato preoccupazione nei giorni scorsi, misura questa mattina 4,48 metri all altezza di San Castrese».