Tevez fra Milan e Inter Mancini: "Chiudiamo presto"

Le due milanesi si sfidano per l’argentino. Branca ha parlato con il Manchester, Galliani con il giocatore e il suo procuratore. Il tecnico del City vuole chiudere in settimana. Poi proverà con De Rossi. "Non so se partirà"

Branca a Londra con l’idea di trattare Tevez, l’attaccante argentino, per conto dell’Inter. Invece il giocatore, accompagnato dal suo agente Kia Joorabchian, è a Rio de Janeiro per incontrare l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani. Gioco delle parti per mandare a conclusione un affare clamoroso. Milan favorito, Inter solo disturbatrice. E Mancini aspetta con un pizzico di fretta, perchè una volta venduto Tevez potranno arrivare i rinforzi richiesti. In testa De Rossi, ma l’affare sembra difficile. Vendere prima di acquistare.

In altre parole, prima bisogna piazzare Carlos Tevez, poi può partire l’assalto a Daniele De Rossi. Il Manchester City è pronto a giocare un ruolo da protagonista nel mercato di gennaio ma la priorità è sfoltire la rosa, con i vari Tevez, Onuoha e Bridge in partenza. «Potremmo acquistare qualcuno ma abbiamo prima bisogno di cedere tre o quattro giocatori - dice Mancini - Per Tevez potremmo chiudere una trattativa nei prossimi tre o quattro giorni, idem per Bridge.

Poi potremmo fare qualcosa». Il futuro dell’Apache è ancora incerto ma il tecnico parla di trattative «con due o tre squadre italiane, una squadra francese e un’altra squadra (Corinthians ndr). Spero per lui che possa tornare a giocare a calcio presto». Per un Tevez che va, un De Rossi fortemente voluto. Trattativa difficile: il rinnovo con la Roma appare in alto mare e al City serve un rinforzo a centrocampo per sopperire all’assenza di Yaya Tourè, che starà lontano un mese per l’impegno nella Coppa d’Africa. «De Rossi è un top player, come Yaya, ma gioca per una grande squadra come la Roma, è nato lì, non so se andrà via», nicchia il Mancio. Nel caso non arrivasse? Risposta più semplice. «Ne prenderemo un altro». Facile, troppo facile con i soldi dello sceicco.