Tfr, da Confindustria ultimatum al governo

L'Unione si stringe a difesa del governo e replica alle critiche espresse ieri dal presidente confindustriale Luca Cordero di Montezemolo che ha definito la Finanziaria «classista». «Ingeneroso», commentano Rutelli e Fassino. Ma i rapporti tra associazione industriale e maggioranza restano tesi. Il direttore generale di Viale Astronomia va in serata a Palazzo Chigi perché a nulla hanno portato gli incontri alla ricerca di un accordo, che a tarda sera non era stato ancora trovato, con Confindustria che minaccia di non firmare il protocollo sul passaggio all’Inps del Tfr se prima non viene risolto il nodo delle compensazioni alle aziende.