Il Tg1 contro il piano editoriale: «Scioperiamo»

Roma. No deciso dei redattori del Tg1 al piano editoriale dell’azienda e conferma dei tre giorni di sciopero già proclamati. È quanto si legge nel comunicato diffuso a conclusione dell’assemblea dei redattori. «L’assemblea del Tg1, nell’approssimarsi delle scadenze aziendali, primo fra tutti i palinsesti autunnali, poi il rinnovo del Cda - afferma il documento -, esprime con forza e nuovamente la propria contrarietà al piano editoriale varato dall’Azienda e legato ad un piano industriale molto controverso». «Non siamo affatto contrari all’innovazione, ma vogliamo esserne parte. Primo banco di prova è il varo dei palinsesti autunnali. Ci aspettiamo che, proprio in questa occasione, l’azienda rispetti le intenzioni più volte espresse e cioè che qualsiasi cambiamento che riguardi il Tg1 debba essere prima discusso con il direttore e con la rappresentanza sindacale del nostro Tg».