La Thailandia alle urne:è avanti l'opposizione

I risultati preliminari in Thailandia attribuiscono il 56% dei voti al partito di opposizione Puea Thai e della sua candidata Shinawatra, sorella dell’ex premier Thaksin. Il premier uscente riconosce la sconfitta

Bangkok - Con i seggi elettorali appena chiusi, i primi exit poll in Thailandia attribuiscono un enorme vantaggio al partito di opposizione Puea Thai e della sua candidata Yingluck Shinawatra, sorella dell’ex premier Thaksin. Al Puea Thai vengono attribuiti tra i 290 e i 320 seggi su 500, mentre i Democratici del premier Abhisit Vejjajiva si fermerebbero tra i 130 e i 150 seggi.

Avanti l'opposizione La commissione elettorale thailandese ha diffuso i risultati preliminari delle elezioni legislative. In vantaggio, con il 56% dei voti, il partito Pheu Thai. Se l'esito restasse questo il partito Pheu Thai si aggiudicherebbe 251 seggi in Parlamento su 500, mentre quello dell'attuale premier Abhisit Vejjajiva otterrebbe 167 seggi. Per governare senza l'ausilio di partiti minori, la Shinawatra avrebbe bisogno di 250 seggi in Parlamento e se venisse eletta sarebbe la prima premier donna della Thailandia.

Gli exit poll Anche secondo gli exit poll, il Puea Thai guidato da Yingluck Shinawatra avrebbe fatto suoi praticamente tutti i seggi disponibili nei collegi maggioritari del popoloso nord-est e gran parte di quelli nel nord, sopravanzando nettamente i Democratici del premier Abhisit Vejjajiva anche nella capitale Bangkok, dove un exit poll attribuisce 28 seggi su 33 all’opposizione, e nell’ampia regione centrale con circa due terzi dei seggi. I Democratici sarebbero ridotti al loro tradizionale feudo nel sud del Paese, dove avrebbero conquistato tutti i 53 seggi in palio col sistema maggioritario. I vari partiti minori, sommati tra loro, non andrebbero oltre il 10 per cento dei seggi in Parlamento. Per i primi risultati ufficiali bisognerà attendere almeno un paio d’ore; lo scrutinio è già iniziato presso i singoli seggi.

Il premier ammette la sconfitta Il premier thailandese Abhisit Vejjajiva ha riconosciuto la sconfitta nelle elezioni nazionali. il primo ministro si è congratulato con Yingluck Shinawatra che diventerà il "primo premier donna" nella storia del Paese.