Thomson crolla a Parigi

Giornata negativa a New York anche a causa delle notizie macroeconomiche. Dopo lo scossone Google, è toccato ieri a big del Nyse sopportare una ondata di realizzi sui dati congiunturali che hanno denunciato un calo di produttività negli Usa. I dati hanno provocato cedimenti per Tyco (meno 3,8%), in vista della scissione in tre società, e Comcast (meno 2,1%); in rosso anche General Motors (meno 2,3%) e Ibm (meno 1,8%). Alquanto irregolare il Nasdaq, con apprezzamenti per Applied Micro (più 6%) e Rambus (più 3,1%), mentre cedono terreno Jsd Uniphase (meno 2,5%) e Apple (meno 2,1%). Sulle sabbie mobili United Airlines, crollata dell’8%. Borse negative in Europa, con Parigi, Francoforte ed Amsterdam, che arretrano di oltre l’1%; sulla piazza tedesca crollo di Deutsche Boerse di oltre il 5%, ma giù anche Henkel, in calo del 4%. A Parigi tonfo di Thomson (meno 16%), mentre a Londra in recupero Centrica (più 11,1%).